INFERMIERITALIA

FUTURO - RICERCA - SVILUPPO -


Non sei connesso Connettiti o registrati

Nuovi farmaci per disfunzione erettile.... Allo studio...i

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Admin

avatar
Admin
Admin
In arrivo nuovi farmaci per eiaculazione precoce
Molti di voi già sapranno, probabilmente a proprie spese, che l' eiaculazione precoce é uno dei maggiori problemi in campo sessuale. La risoluzione al problema è da tempo allo studio in varie università, centri di ricerca e cliniche specializzate.

La causa di questo problema é nota da tempo: in pratica é dovuta alla incapacità di trattenere lo stimolo eiaculatorio, una cosa del tutto naturale biologicamente, ma che l'essere umano ha imparato con l'evoluzione a trattenere al fine di ottenere il maggior piacere possibile. Questa incapacità é spesso dovuta ad ansia ed emotività, forte emozione e alla paura di non riuscire o di non soddisfare il partner. Insomma, le persone ansiose soffrono, più o meno, tutte di eiaculazione precoce. Per questo motivo vengono suggeriti, indicati o prescritti prodotti in grado di aiutare proprio nelle situazioni ansiose.

Utimamente per la risoluzione del problema é stato suggerito l'utilizzo di alcuni farmaci antidepressivi. Infatti l'utilizzo di alcuni farmaci antidepressivi provocherebbe, come effetto secondario, il ritardo della eiaculazione.

Allo studio vi sono dei farmaci contenenti dapoxetine, una sostanza inibitrice del meccanismo di recupero del neurotrasmettitore serotonina, che è un importante sostanza nella regolazione dell'umore, coinvolta anche in altre funzioni fisiologiche come cui sonno e appetito.

Un recente studio condotto da John Pryor della Urologic Surgery, della Università del Minnesota con sede a Minneapolis, ha dimostrato che é possibile risolvere il problema già dopo 12 settimane di trattamento. All'esperimento sono intervenuti 2600 uomini divisi in 3 gruppi, ai quali é stata somministrata una quantità variabile da gruppo a gruppo di sostanza.

Al primo gruppo, al quale venivano somministrati 60mg di sostanza, é stato riscontrato un maggiore controllo della eiaculazione.
Il secondo gruppo, trattato con 30mg di sostanza, ha percepito un deciso miglioramento con buona capacità di controllo.
Un leggero miglioramento é stato invece notato sul terzo gruppo di pazienti ai quali veniva somministratao placebo.
Tale studio é stato presentato sulla rivista the lancet.

Conclusioni:
L' eiaculazione precoce é forse la più diffusa disfunzione erettile, e l'unico metodo con pare sia possibile risolvere il problema al momento sia quello di utilizzare farmaci il cui effetto secondario é il ritardo della eiaculazione.

Vedi il profilo dell'utente http://infermieritalia.forumattivo.it

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum