INFERMIERITALIA

FUTURO - RICERCA - SVILUPPO -


Non sei connesso Connettiti o registrati

Sanita'/ Timbravano e poi andavano in giro, sospesi 4 infermieri

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Admin

avatar
Admin
Admin
Sanita'/ Timbravano e poi andavano in giro, sospesi 4 infermieri

Truffa aggravata e falso le accuse mosse dalla procura della Repubblica di Rossano nei confronti di quattro tra infermieri e ausiliari di servizio nel poliambulatorio di Rossano, nel Cosentino, nei confronti dei quali il gip ha emesso un provvedimento di interdizione dai pubblici uffici. Sono stati i carabinieri del Nas di Cosenza a scoprire che i quattro timbravano il cartellino e poi se ne andavano a giro per la citta' a fare la spesa, oppure si spostavano al bar o magari si recavano dal parrucchiere. In base a quanto trapelato, uno degli indagati in un mese ha trascorso il 70% dell'orario di lavoro fuori dalla struttura. Altri due dipendenti, marito e moglie, si davano il cambio nonostante risultassero presenti entrambi. La truffa consumata dai quattro dipendenti dell'azienda sanitaria provinciale, ancora in corso di quantificazione, ammonta ad alcune migliaia di euro. I carabinieri hanno inoltre effettuato un'ispezione igienico-sanitaria nel poliambulatorio rossanese rilevando criticita' impiantistiche, igienico-strutturali e sanitarie, tali da indurre il direttore del Distretto sanitario cittadino a disporre la sospensione di tutte la attivita' sanitarie della struttura e il trasferimento di servizi ed operatori in un'altra sede.

Visualizza il profilo dell'utente http://infermieritalia.forumattivo.it
Admin ha scritto:Sanita'/ Timbravano e poi andavano in giro, sospesi 4 infermieri

Truffa aggravata e falso le accuse mosse dalla procura della Repubblica di Rossano nei confronti di quattro tra infermieri e ausiliari di servizio nel poliambulatorio di Rossano, nel Cosentino, nei confronti dei quali il gip ha emesso un provvedimento di interdizione dai pubblici uffici. Sono stati i carabinieri del Nas di Cosenza a scoprire che i quattro timbravano il cartellino e poi se ne andavano a giro per la citta' a fare la spesa, oppure si spostavano al bar o magari si recavano dal parrucchiere. In base a quanto trapelato, uno degli indagati in un mese ha trascorso il 70% dell'orario di lavoro fuori dalla struttura. Altri due dipendenti, marito e moglie, si davano il cambio nonostante risultassero presenti entrambi. La truffa consumata dai quattro dipendenti dell'azienda sanitaria provinciale, ancora in corso di quantificazione, ammonta ad alcune migliaia di euro. I carabinieri hanno inoltre effettuato un'ispezione igienico-sanitaria nel poliambulatorio rossanese rilevando criticita' impiantistiche, igienico-strutturali e sanitarie, tali da indurre il direttore del Distretto sanitario cittadino a disporre la sospensione di tutte la attivita' sanitarie della struttura e il trasferimento di servizi ed operatori in un'altra sede.



Amici e colleghi, che ne pensate per una RADIAZIONE.
Troppo severe?
Allora sospensione per 1 anno senza stipendio,oppure il loro stipendio Donato alle aziende che lavorano per coprire i buchi che sti poveracci truffano.

Visualizza il profilo dell'utente
Poi non ci sono i soldi per pagare gli straordinari a chi è costretto a rimanere in servizio per far fronte alle urgenze.....Le ore fatte in più vanno a recupero,ma quando se è già difficile smaltire le ferie?

Visualizza il profilo dell'utente

Admin

avatar
Admin
Admin
Solo con punizioni esemplari. la cosiddetta certezza della pena!
Allora si che si tenterà di stare in regola!
Il lavoro significa lealtà e rispetto!
E naturalmente giusta RICOMPENSA

Visualizza il profilo dell'utente http://infermieritalia.forumattivo.it

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum