INFERMIERITALIA

FUTURO - RICERCA - SVILUPPO -


Non sei connesso Connettiti o registrati

Non solo in Campania succede...Infermiere aggredito e picchiato al pronto soccorso dell’ospedale di Pantalla

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Admin

avatar
Admin
Admin
Infermiere aggredito e picchiato al pronto soccorso dell’ospedale di Pantalla

Un invito a uscire da una zona vietata al pubblico ha scatenato una lite culminata con un pugno che ha causato un trauma cranico a un infermiere. L’episodio è avvenuto al pronto soccorso dell’ospedale della Media Valle del Tevere, a Pantalla di Todi.
Secondo quanto riferisce l’Asl 2, un infermiere di circa 30 anni è stato aggredito dai due figli di una donna ricoverata in codice rosso per un problema neurologico. Quando i due uomini, entrambi tuderti, sono arrivati la madre era già all’interno degli ambulatori per essere sottoposta a una Tac. I due – sempre stando alla versione dell’azienda – sarebbero stati accolti dall’infermiere all’accettazione, che avrebbe fornito loro notizie sullo stato della parente. Questi, però, incuranti del suggerimento di aspettare l’esito degli esami, avrebbero iniziato a girare per vedere la madre, entrando nella cosiddetta «camera calda», una zona vietata al pubblico.
Qui lo stesso infermieri li ha visti, rivolgendo loro un «cortese invito» ad accomodarsi in sala d’attesa. Uno dei due figli a questo punto lo avrebbe preso a male parole, mentre l’altro sarebbe partito con calci e pugni. Sempre secondo l’Asl l’infermiere non ha reagito. L’esito dello scontro è stato un leggero trauma cranico con sette giorni di prognosi e una ferita lacero-contusa al sopracciglio. L’episodio è attualmente al vaglio dei carabinieri. L’infermiere al momento non avrebbe sporto denuncia, ma ha 90 giorni di tempo eventualmente per farlo.

Visualizza il profilo http://infermieritalia.forumattivo.it
Admin ha scritto:Infermiere aggredito e picchiato al pronto soccorso dell’ospedale di Pantalla

Un invito a uscire da una zona vietata al pubblico ha scatenato una lite culminata con un pugno che ha causato un trauma cranico a un infermiere. L’episodio è avvenuto al pronto soccorso dell’ospedale della Media Valle del Tevere, a Pantalla di Todi.
Secondo quanto riferisce l’Asl 2, un infermiere di circa 30 anni è stato aggredito dai due figli di una donna ricoverata in codice rosso per un problema neurologico. Quando i due uomini, entrambi tuderti, sono arrivati la madre era già all’interno degli ambulatori per essere sottoposta a una Tac. I due – sempre stando alla versione dell’azienda – sarebbero stati accolti dall’infermiere all’accettazione, che avrebbe fornito loro notizie sullo stato della parente. Questi, però, incuranti del suggerimento di aspettare l’esito degli esami, avrebbero iniziato a girare per vedere la madre, entrando nella cosiddetta «camera calda», una zona vietata al pubblico.
Qui lo stesso infermieri li ha visti, rivolgendo loro un «cortese invito» ad accomodarsi in sala d’attesa. Uno dei due figli a questo punto lo avrebbe preso a male parole, mentre l’altro sarebbe partito con calci e pugni. Sempre secondo l’Asl l’infermiere non ha reagito. L’esito dello scontro è stato un leggero trauma cranico con sette giorni di prognosi e una ferita lacero-contusa al sopracciglio. L’episodio è attualmente al vaglio dei carabinieri. L’infermiere al momento non avrebbe sporto denuncia, ma ha 90 giorni di tempo eventualmente per farlo.


Questo succede perchè la gente è stanca e noi purtroppo siamo per loro una rappresentanza del loro stato, lo stato che chiede tasse sempre più care e i servizi scadenti.
Poi biosgna metterci la FECCIA di certi colleghi che lavorano male e che non sanno cortesia e gentilezza dove abita.
Quindi che dire, la gente ha ragione anche se con la violenza non si ottiene nulla, tanto il lupo perde il pelo,ma non il vizio.
Certe cose è meglio denunciarle.
Si arriverà alla cultura di perdere la faccia, allora si che funzionerà-

Visualizza il profilo
queste cose accadono un po'dappertutto,la maleducazione non ha confini,nei P.S.sono frequenti,ahime',questi casi

Visualizza il profilo

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum